ITALY EXIT NO EURO ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO ANTI EURO

ALLA LUNGA INFORMARSI DAVVERO FA BENE ALLA SALUTE

La Moneta del Debito Infinito

Il pregio di una moneta sovrana è che lo Stato la crea dal nulla e che quando la spende per noi si "indebita" solo con se stesso, per cui a noi cittadini arrivano quelle monete al netto, e ci rendono più ricchi. Ma oggi gli Stati che usano l’Euro devono prenderlo in prestito da privati che già la possiedono: è un meccanismo di debito infinito, con interessi enormi infiniti.

LEGGI DI PIÙ

La Moneta Sovrana

L’euro non è una moneta sovrana perché nessuno Stato europeo ne è il proprietario, ed è invece emesso da un sistema di banche centrali, sempre inventandolo dal nulla. Il "sistema" delle banche centrali è controllato da Privati. Quindi, la famosa moneta chiamata Euro è, una "proprietà privata" e, non "risponde", direttamento allo Stato. Continua a leggere...

LEGGI DI PIÙ

Europa Senza Popoli

L'Europa dell'Euro e non dei Popoli, è una moderna Oligarchia che ha prodotto suicidi economici, diffusa disoccupazione ed impoverimento per tutti. Nulla è davvero cambiato in Italia dal dopoguerra ad oggi, l'unico vero cambiamento è stato la perdita della Sovranità Moneteria. Senza moneta sovrana, non può esistere Nazione. Continua a leggere...

LEGGI DI PIÙ

ITALY EXIT NO EURO ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO ANTI EURO | MOTTO: "ALLA LUNGA INFORMARSI DAVVERO FA BENE ALLA SALUTE"

ZERO Democrazia = Moneta Unica Sovranazionale

James Abram Garfield Presidente degli Stati Uniti d'America

"Chiunque controlli la massa monetaria in qualsiasi Paese è il padrone assoluto dell'intera industria e del commercio."

Thomas Henry Greco, Jr.

“Il culmine del potere nel mondo di oggi sta nel potere di emissione del denaro. Se tale potere venisse democratizzato e focalizzato in una direzione che tenga conto dei problemi sociali ed ecologici allora potrebbe ancora esserci la speranza di salvare il mondo”

Firmato George Washington

"Art. 1, Sezione 8. pp. 5 della Costituzione degli Stati Uniti d’America: Il congresso avrà diritto di batter moneta, e di determinarne il valore (delle unità), e di fissare i criteri dei pesi e delle misure."

Sir Josiah Stamp

"I banchieri posseggono il mondo. Se glielo toglierete via lasciando loro il potere di creare denaro, con un colpo di penna creeranno abbastanza depositi per ricomprarselo. Toglieteglielo via in qualunque modo e tutti i grandi patrimoni come il mio scompariranno, ed è necessario che scompaiano affinché questo diventi un mondo migliore in cui vivere. Ma se preferite restare schiavi dei banchieri e pagare voi stessi il costo della vostra stessa schiavitù, lasciate che continuino a creare denaro."

Ezra Pound

"Oggi il nome «democrazia» è rimasto alle usurocrazie, o alle daneistocrazie, se preferite una parola accademicamente corretta, ma forse meno comprensibile, che significa: dominio dei prestatori di denaro."
"Discutere dei governi delle così dette democrazie: Inghilterra, Francia, Stati Uniti, è una semplice perdita di tempo, sino a che non si distingue tra teoria e fatto. Questi tre paesi sono controllati dagli usurai, sono usurocrazie o daneistocrazie, ed è perfettamente inutile di parlarne come se fossero controllati e governati dai loro popoli o..."

Andrew Jackson al Congresso degli Stati Uniti d'America

"Voi siete un covo di vipere e ladri e io intendo sconfiggervi, e per il Padreterno, vi sconfiggerò. Se il Congresso ha la prerogativa di emissione di moneta cartacea, ciò gli é stato dato per venir usato dallo stesso e non per essere delegato a individui o corporazioni.."

Thomas Jefferson anno 1776

"Se gli Americani consentiranno mai a banche privati di emettere il proprio denaro, prima con l’inflazione e poi con la deflazione, le banche e le grandi imprese che ne cresceranno attorno, priveranno la gente delle loro proprietà finché i loro figli si sveglieranno senza tetto nel continente conquistato dai loro padri."

Abraham Lincoln, Presidente degli Stati Uniti d’America, morto assassinato

"Il Governo dovrà creare, emettere e far circolare tutta la valuta e il credito necessario a soddisfare il potere di spesa del Governo e il potere d’acquisto dei consumatori. Il denaro cesserà di essere padrone e diventerà servitore dell’umanità. La Democrazia si ergerà al di sopra del potere monetario."

Papa Pio XI, Quadragesimus Annus 106-9, 1931

"Nel nostro tempo è ormai evidente che la ricchezza e un immenso potere sono stati concentrati nelle mani di pochi uomini. Questo potere diventa particolarmente irresistibile se esercitato da coloro che controllano e comandano la moneta, poichè costoro sono anche in grado di gestire il credito e di decidere a chi deve essere assegnato. In questo modo forniscono il sangue vitale all’intero corpo dell’economia. Loro hanno potere sull’intimo del sistema produttivo, così che nessuno può azzardare un respiro contro la loro volontà."

Napoleone Bonaparte, 1815

"Quando un governo dipende dai banchieri per il denaro, questi ultimi e non i capi del governo controllano la situazione, dato che la mano che dà è al di sopra della mano che riceve… Il denaro non ha madrepatria e i finanzieri non hanno patriottismo né decenza. Il loro unico obiettivo è il profitto."

Henry Ford

"È un bene che gli abitanti della nazione non capiscano abbastanza il nostro sistema bancario e monetario, perché se lo facessero, credo che ci sarebbe una rivoluzione prima di domattina."

Ezra Pound

"In qualsiasi società che abbia superato lo stato selvaggio il monopolio fondamentale è il monopolio del denaro."

La Situazione in Italia

  • QUALI SONO STATI I CAMBIAMENTI SOSTANZIALI DALLA PRIMA REPUBBLICA ITALIANA AD OGGI?

    Nessun cambiamento sostanziale, tranne per la perdita della Sovranità Monetaria.
  • CON L'EURO SIAMO DIVENTATI RICCHI?

    No, chi era ricco ha perso buona parte della ricchezza, chi era povero è diventato emarginato ed ha perso ogni diritto di base.
  • ATTUALMENTE, CHI NASCE FIGLIO DI OPERAIO O CONTADINO RIESCE A MIGLIORARE LA PROPRIA POSIZIONE SOCIO ECONOMICA?

    No, non basta più studiare, lavorare e fare sacrifici, con l'attuale assetto socio politico economico, non c'è più possibilità di riscatto sociale senza fortuna o fortissime raccomandazioni.
  • CHI LAVORA VIVE BENE?

    No, chi lavora ed accede a compensi reputati medio alti, non riesce a vivere serenamente e deve comuque commissariare la propria contabilità individuale per riuscire ad arrivare a fine mese.
  • L'EURO HA UNITO L'EUROPA DEI POPOLI?

    No, l'Europa dei Popoli non esiste, esiste solo l'Oligarchia dell'Euro controllata da Privati.
  • L'EURO HA CREATO LIBERA CIRCOLAZIONE DI MERCI E PERSONE?

    No, ha favorito il libero mercato in un'area geografica a discapito dei salari e qualità delle merci in generale, ed ha migliorato, per pochi, i profitti in modo spropositato. No, i Popoli Europei, hanno sempre viaggiato e lavorato ovunque, anche con l'uso del passaporto... La vera differenza è che si stanno creado nuove generazioni pronte a combattere per le loro catene, per difendere la propria schiavitù.

ITALY EXIT NO EURO Associazione senza scopo di lucro anti euro: Chi siamo?

Uomini e donne italiani che hanno INDIVIDUATO il vero male dell'Italia. L'Italia che ha scelto inconsapevolmente, un cammino verso una morte lenta ed inesorabile. Un cammino che ha portato morti economici, disoccupazione dilagante e lo status di "colonia finanziaria".

NETWORK

La nostra rete di persone è formata da uomini e donne liberi. Si è reso necessario costituirsi in associazione senza scopo di lucro, per perseguire gli obiettivi decisi, senza cedere a compromessi di sorta al quasi raggiugimento degli stessi.

RACCOLTA FONDI

Abbiamo bisogno di fondi per:

La diffuzione di materiale informativo in modo capillare su tutto il territorio nazionale.

Ricerca ed Ingaggio Volontari.

Ricerca ed Ingaggio di Avvocati, Giornalisti, Spazi Pubblicitari.

Acquisizione di Mezzi di stampa proprietari, Mezzi di diffuzione proprietari.

Acquisizione di beni mobili per le raccolte firme.

Art. 18 Costituzione, Itay Exit No Euro, associazione senza scopo di lucro anti euro, scopo associativo: fondazione ente terzo settore art. 14 Codice Civile.