ALDO ROMEO LUIGI MORO, NOTO SEMPLICEMENTE COME ALDO MORO E LE SUE 500 LIRE

ALDO MORO: TORNARE ALLA MONETA DI STATO, ECCO LA SOLUZIONE


DA ALDO MORO AI MINIBOT | CORSI E RICORSI STORICI


Aldo Moro, lo statista della Democrazia Cristiana, negli anni sessanta decise di finanziare la spesa pubblica italiana attraverso l'emissione di cartamoneta di Stato sgravata da debiti, in tagli da 500 lire, ossia con un biglietto di Stato a corso legale.
Con i DPR 20-06-1966 e 20-10-1967 del presidente Giuseppe Saragat venne regolamentata la prima emissione, la serie Aretusa, Legge 31-05-1966.
Mentre, il presidente Giovanni Leone, regolarizzò con il DPR 14-02-1974, le famose banconote da 500 lire conosciute come Mercurio alato: DM 2 aprile 1979.
Ricordate le 500 lire di carta, con il Mercurio Alato?
Quelle erano dello Stato, erano nostre, non dovevamo restituirle a nessuno e nessuno ci chiedeva interessi a fine anno.
Non c'era scritto Banca d'Italia ma Repubblica Italiana, Biglietto di Stato a corso legale.
Le firme erano del Direttore Generale del Tesoro, il Cassiere Speciale e il visto della Corte dei Conti. Altro che l'Euro dei Privati....
Quelle 500 lire avevano corso legale, ovvero erano legittimate al pagamento o remissione di ogni debito.
Saldata una merce acquistata con quel particolare mezzo di pagamento, il compratore, che per un istante è debitore verso chi ha proprietà della merce o servizio, era libero da ogni vincolo col venditore, ossia, chi cedeva la merce o servizio.
La 500 Lire, era un titolo moneta, con potere liberatorio.
Sarebbe la capacità della moneta emessa dalla banca centrale, di estinguere qualunque debito che il detentore abbia nei confronti di un terzo. Questo avviene tramite la sua cessione e la sua accettazione come mezzo di pagamento. La moneta che viene offerta dal debitore, non può essere rifiutata dal creditore. Le banconote hanno quindi un potere liberatorio illimitato.
Era solo una "scintilla", perchè il limite per il potere liberatorio dei biglietti di Stato da 500 Lire, era fissato ad un massimo di 50.000 Lire, ma, era l'inizio di una piena e reale Sovranità Monetaria.
Nonostante il solo avviare di una politica moneraria libera, sappiamo tutti com'è finita per Moro.
Per ritornare al presente, quello che all'epoca Moro mise in campo, era concettualmente molto simile ai MINIBOT proposti dalla Lega nel 2018.

NOTE:
Nel marzo 2008, in occasione del trentesimo anniversario del rapimento e dell'uccisione di Aldo Moro, il Ministro dell'interno Giuliano Amato rappresentò al Presidente del Consiglio Romano Prodi la proposta di rendere accessibili a tutti i documenti a suo tempo resi disponibili alla Magistratura e alla Commissione stragi.
La proposta fu recepita dall'on. Prodi che, con la direttiva dell'8 aprile 2008 invitò le amministrazioni dello Stato detentrici dei carteggi di interesse, cioè i servizi di intelligence e i ministeri di Affari esteri, Interno, Giustizia, Difesa, Economia e Finanze, ad avviare le procedure per la eventuale declassifica.

HOME PAGE

Comitato art. 18 Costituzione, Itay Exit No Euro, scopo associativo: fondazione ente terzo settore art. 14 Codice Civile.