EURO PRIVATO | LA MONETA CONTROLLATA DA PRIVATI

L'EURO È PRIVATO!!! CHI SONO I PADRONI DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA E DI BANCA D'ITALIA?


Quando si dialoga con un italiano, ammaestrato dalle televisioni e dai giornali, si fa una fatica enorme nel cercare di far comprendere che l’euro e, come diretta conseguenza l’UE, è una Oligarchia che schiavizza le nazioni, sottraendo Sovranità ai popoli e, allo stesso tempo, sottraendo beni materiali, in cambio di foglietti colorati chiamati soldi.
Riuscire a camprendere, prove alla mano, che il denaro che abbiamo in tasca è un bene di diritto privato e non pubblico, è, un'impresa titanica. Non si riesce a far comprendere la differenza fra una moneta emessa da privati ed una moneta emessa "in nome del popolo".
Da cosa capiamo che l’euro è privato?
Stabilendone la proprietà giuridica, cioè a chi appartiene.
L'euro può essere emesso in forma cartacea solo dalla BCE e, solo su autorizzazione della BCE, coniato in forma metallica dagli stati.
É l'unica moneta a corso legale nell’Unione.
L'Euro, appartiene legalmente alla BCE, La Banca Centrale Europea.
La sovranità monetaria di ogni singolo stato dell’Unione è stata ceduta alla BCE.
I singoli stati non possono più stampare nessun tipo di denaro se non gli euro in moneta e, solo, su autorizzazione della BCE.
L’euro appartiene ad una BANCA chiamata BCE.
A chi appartiene la BCE e quindi l’euro?
La BCE è di proprietà delle Banche Centrali Nazionali e, nel caso dell'Itaia, alla Banca D'Italia.
Le Banche Centrali sono le uniche autorizzate alla sottoscrizione ed alla detenzione del capitale sociale della BCE, questo è scritto nell’art. 28 comma 2 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.
Il capitale sociale della BCE è ripartito tra le varie banche centrali, tra cui toviamo:
Banca d’Italia, Banque centrale du Luxembourg, Bank Ċentrali ta’ Malta, Nationale Bank van, België, Deutsche Bund, ΤρÜπεζα της ΕλλÜδος, Banco de España, Banque de France, Central Bank & Financial Services, Banca centrale di Ciproed, ed altre...
La BCE appartiene alle banche centrali delle varie nazioni, tutte con la stessa situazione che ci apprestiamo a capire!
Ovviamente, parleremo della Banca d'Italia. Ed ovviamente, tutte le altre banche centrali, hanno lo stesso assetto di proprietà, con forme giuridiche e leggi, facenti capo al Paese di appartenenza.
La Banca d’Italia, un tempo era pubblica e dipendeva direttamente dal Ministero del Tesoro, poi è stata trasformata in un istituto di diritto pubblico. Questa forma giuridica trae in inganno, in quanto, si presuppone che un istituto di diritto pubblico faccia gli interessi pubblici. Ma non è così! Infatti, il capitale sociale della Banca D'Italia è controllato per il 51% da Privati. Infatti, all'interno del consiglio d’amministrazione di bankitalia, ritroviamo, in buona sostanza, "personaggi" eletti da Privati.
All'interno del capitale sociale della Banca d’Italia ci ritroviamo ad esempio: Intesa Sanpaolo S.p.A., Unicredit S.p.A, Generali Italia S.p.A, CR in Bologna S.p.A, BNL S.p.A., UnipolSai Assicurazioni S.p.A, Allianz S.p.A e tanti altri, bellissimi, privati ed affaristi da sempre....
I privati, con il loro 51% delle quote, sono quindi i PADRONI INDISCUSSI di Banca d’Italia e, ne detengono il controllo, tramite il consiglio d'amministrazione. TUTTO LEGALE!, grazie ai nostri politici...
Non è il popolo italiano ad avere le azioni di Banca d’Italia nel proprio portafoglio titoli e, nemmeno società o apparati pubblici hanno la maggioranza di queste azioni, ma la proprietà è di varie S.p.A, cioè società per Azioni. Tutte queste società essendo S.p.A. sono private, quindi, a loro volta, hanno degli azionisti privati che le controllano.
Ecco perchè l'Euro è realmente una moneta privata!
Tutti i dati relativi le quote degli azionisti privati, sono reperibili sia sul sito di Bankitalia che BCE.

HOME PAGE

Comitato art. 18 Costituzione, Itay Exit No Euro, scopo associativo: fondazione ente terzo settore art. 14 Codice Civile.