GEORGE SOROS SPECULATORE MONETARIO CRIMINALE | 1992 LA LIRA TRADITA DA CIAMPI

LA SPECULAZIONE SULLA LIRA È STATA CONCORDATA CON CARLO AZEGLIO CIAMPI TRADITORE DELLA PATRIA. DA CIAMPI A GENTILONI LA MATTANZA CONTINUA


Nel 1992 George Soros, con appoggi interni all'Italia, fece una grande speculazione sulla lira. Comprava marchi e vendeva lire allo scoperto, puntando sulla svalutazione della nostra moneta LIRA.
Sempre nel 1992, l'allora GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA CARLO AZEGLIO CIAMPI, in nome della stabilità della LIRA, comprava e vendeva marchi.
Ciampi, l'attuale PADRE DELLA PATRIA, si prestò a questo giochetto concordato per qualche settimana.
Molti politici di allora, quelli non informati, si chiedevano il perchè di tutti questi movimenti di miliardi di lire... E subito fu chiaro che questo giochetto avrebbe favorito il criminale George Soros.
L'Italia bruciò le sue riserve valutarie e, Soros il criminale usaraio, guadagnò circa 30 MILA MILIARDI DI LIRE. All'epoca una cifra stratosferica e, rubata legalmente, senza sforzi.
All'Italia, questo crimine legalizzato, costò in totale circa 65 MILA MILIARDI DI LIRE, soldi sottratti a tutti noi con varie finanziarie anti popolo.
Oggi George Soros l'usuraio, responsabile della rovina finanziaria di interi paesi, è stato innalzato a filantropo grazie anche, ai nostri soldi.
Attualmente, il criminale della finanza Soros, oltre all'usura globale, si sta occupando di schiavismo, finanziando ed inducendo le traversate del mediterraneo a centinaia di migliaia di africati, attratti da falsi miti e leggende.
A distanza di anni, visti le dinamiche e documenti, possiamo tranquillamente affermare che le azioni compiute dall'allora governatore della Banca d'Italia, hanno assicurato la riuscita della speculazione, ma in cambio di cosa?
Carlo Azeglio Ciampi, dopo tanto danno arrecato all’Italia, è diventato Ministro del Tesoro, Ministro dell’Economia, Primo Ministro, Presidente della Repubblica, Senatore a Vita. E dopo la sua morte è diventato addirittura Padre della Patria.
Per noi rimarà per sempre uno dei più grandi TRADITORI DELLA PATRIA.


SOROS IL CRIMILANE in Francia è stato incriminato, con conferma della condanna da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo (contollata anche dai Francesi), ed in Paesi come la Malesia, la Thailandia e l’Indonesia lo vogliono morto, tramite pena di morte.
In Italia l’Università di Bologna, lo premiò con una laurea in economia ad honoris causa proprio per l’attacco sferrato ai danni dell’Italia nella speculazione contro la lira.
La cerimonia si svolse in presenza di ROMANO PRODI che, di Soros, presentò anche l’edizione italiana del libro autobiografico.

Ad oggi SOROS detiene ancora una fetta di controllo dello Stato Italiano. Ne è la prova il recente incontro dell'Ex Primo Ministro, attuale servo dei banchieri Paolo Gentiloni e Soros il criminale.



HOME PAGE

Comitato art. 18 Costituzione, Itay Exit No Euro, scopo associativo: fondazione ente terzo settore art. 14 Codice Civile.